Baer_Ioset_KORA-6
Baer_Ioset_KORA-4
Baer_Ioset_KORA-2
Baer_Ioset_KORA-8
Baer_Ioset_KORA-3
previous arrow
next arrow
 
Rapporto di osservazione

Segni di presenza

Impronte

Le impronte di orso bruno sono inconfondibili. L’orso è un plantigrado e si lascia dietro delle impronte con i cinque polpastrelli facilmente riconoscibili, con gli artigli ben visibili nelle tracce. Come nell’uomo, l’impronta destra e sinistra possono essere chiaramente distinte. La zampa anteriore lascia un’impronta corta e larga. Quella della zampa posteriore, che spesso mostra l’intera pianta del piede, è più lunga che larga e negli esemplari adulti può misurare fino a 22 cm. La grandezza dell’impronta dipende dall’età dell’animale: se si tratta di un cucciolo d’orso, l’impronta può essere piccola quanto quella di un tasso!

Nella tipica camminata, le zampe posteriori si trovano leggermente più avanti delle zampe anteriori. Se di fretta, l’orso si muove in un galoppo trasversale.

Disegno d’una impronta di orso

Escrementi

Gli escrementi di orso variano molto secondo il tipo di alimentazione. La gran parte del loro cibo è di origine vegetale. È dunque possibile riconoscere semi o noccioli di frutti, erba e radici. Quando hanno un’alimentazione piuttosto vegetale, gli escrementi sono molli e non hanno forma.

Se l’orso ha mangiato della carne, le sue feci hanno una forma più definita e contengono peli e frammenti di osso.

Preda dell’orso

Tipico quadro di predazione:

L’orso bruno uccide le prede in maniera caratteristica con zampate al muso, collo e sul dorso. Le prede di grossa taglia come i cervi sono uccisi con morsi alla nuca e sul collo. Le ossa e la pelle non vengono consumate e la pelle viene spesso strappata e messa da parte. Se viene disturbato, l’orso può trascinare e spostare la sua preda, anche se di grossa taglia, per centinaia di metri.

Ferite:

Sulla preda si possono notare ferite intense. Le zampe di un orso possono infliggere gravi ferite ai muscoli e che quindi causano copiosi sanguinamenti. I segni dei colpi sono chiaramente visibili. Cranio e spina dorsale sono spesso spezzati. Il muso è spesso insanguinato.

Processo di consumazione:

Gli orsi iniziano a nutrirsi lacerando il ventre e la cassa toracica della preda per accedere alle viscere. Un orso può mangiare più di 10 kg al giorno e se non viene disturbato può consumare una preda intera in una sola volta.

Vocalizzazioni

Gli orsi sono animali piuttosto silenziosi. Possono emettere un ringhio profondo e rauco; se si sentono insicuri o vengono spaventati possono soffiare e produrre una sorta di grugnito. La vocalizzazione più nota è un mugugno profondo e ovattato.

Diese Seite verwendet Cookies, um die Nutzerfreundlichkeit zu verbessern. Mit der weiteren Verwendung stimmst du dem zu.