KORA

Struttura dell’habitat e organizzazione sociale

L’orso bruno è un animale solitario, l’estensione del suo spazio vitale dipende dalla disponibilità di risorse alimentari. Lo spazio vitale di un maschio ha un'estensione compresa tra i 130 km2 (Croazia) e i 1600 km2 (Scandinavia), quello di una femmina è generalmente più piccolo e varia dai 60 km2 (Croazia) ai 225 km2 (Scandinavia). L’orso, avendo un regime alimentare principalmente vegetariano, non necessita di un territorio proprio in cui cacciare, non è quindi, a differenza di lupo e lince, una specie territoriale e tollera la presenza di congeneri dello stesso sesso all’interno del suo spazio vitale. In caso di disponibilità stagionale elevata di risorse alimentari si possono osservare molti individui concentrati su piccole aree. Nel Nord America vi è un esempio molto conosciuto: una moltitudine di orsi kodiak che pescano salmoni durante il periodo in cui migrano.

Attualmente l'orso bruno occupa principalmente grandi massicci boschivi continui, generalmente montagnosi e poco popolati. Il fattore determinante per la presenza dell’orso è una buona disponibilità di risorse alimentari. Un altro fattore importante è quello di poter evitare l'incontro con l'uomo e la possibilità di nascondersi da esso. Infine, è di vitale importanza la presenza di una tana in cui trascorrere indisturbato il periodo di riposo invernale, infatti, durante questo periodo il minimo disturbo potrebbe svegliarlo e, in determinate circostanze, potrebbe portarlo anche a lasciare la tana. Le femmine potrebbero abbandonare i piccoli.