KORA

Uomo e lince

La lince non è un animale pericoloso per l’uomo. Gli unici conflitti tra uomo e lince sono causati dalle predazioni sul bestiame e dalla concorrenza con i cacciatori per caprioli e camosci. La lince è una specie protetta, tuttavia il Concetto Lince Svizzera fornisce delle linee direttive per la sua gestione. La Confederazione e i Cantoni indennizzano agli allevatori gli animali predati dalla lince. In caso di attacchi ripetuti vengono attuate delle misure di protezione delle greggi. Mentre se una lince uccide più di 14 pecore o capre durante una stagione d’alpeggio può essere emanata un’autorizzazione di tiro. Nel caso in cui le linci riducessero gli effettivi di capriolo o camoscio a un numero tale da impedirne la caccia, anche esse possono essere ridotte. Però per permettere un intervento di questo tipo devono essere rispettate alcune condizioni. La riduzione degli effettivi di lince deve essere effettuata tramite catture e traslocazioni; tiri di regolazione sono previsti unicamente nel caso in cui le traslocazioni sono impossibili. Lo scopo di queste misure è di ridurre la densità localmente elevata e allo stesso tempo favorire l’espansione della specie.