KORA

Ritratto di una lince

Lince eurasiatica. © Elias Pesenti

Lince eurasiatica (Lynx lynx)

  • Aspetto: felino di taglia media con coda corta (20-25 cm) e pelliccia folta e soffice grigio-ocra scuro, generalmente chiazzata da numerose macchie o rosette nere. Caratteristici ciuffi di peli spuntano all’estremità delle orecchie (4 cm).
  • Taglia: maschi adulti 20-26 Kg, femmine adulte 17-20 Kg.
  • Distribuzione: Europa e Asia del Nord: dall’Himalaya fino al limite settentrionale delle foreste.
  • Habitat: foresta boreale e temperata, nell’Asia centrale presente anche in regioni prive di boschi. Distribuzione CH: Reintrodotta in Svizzera nel 1971, presente oggi sia nelle Alpi (principalmente Nord-Ovest delle Alpi) che nel Giura.
  • Organizzazione sociale e spaziale: Solitaria e territoriale. Il territorio delle femmine (50-150 km²) e dei maschi (100-250 km²) può sovrapporsi, mentre non si sovrappongono mai territori di adulti dello stesso sesso.
  • Periodo di riproduzione: marzo/aprile.
  • Gestazione: circa 70 giorni.
  • Cuccioli per parto: generalmente una femmina partorisce due piccoli che rimangono dieci mesi con la madre prima di partire alla ricerca di nuovi territori.
  • Alimentazione: caccia generalmente caprioli e camosci, raramente volpi, animali domestici o micro-mammiferi. Una lince consuma tra i 50 e i 60 ungulati selvatici l’anno. 
  • OCP: Protetta con eccezioni,
  • Convenzione di Berna: Allegato III (specie protetta),
  • Direttiva Habitat dell’Unione Europea: Allegato II e IV,
  • CITES: Allegato II,
  • Lista rossa IUCN: A rischio minimo (Least Concern).